Native advertising per hotel

La pubblicità contestuale che funziona.

  • Interessa senza disturbare
  • Sfrutta le maggiori testate editoriali
  • Abbatti i costi delle tue campagne

Un annuncio che non sembra un annuncio, ma che anzi si inserisce naturalmente nell’esperienza dell’utente senza infastidirlo come spesso accade con i banner tradizionali: questo è il concetto di base del native advertising.

Interessa senza disturbare

A differenza di quanto accadeva anni fa, chi naviga è sempre meno ricettivo di fronte ai banner pubblicitari: è il fenomeno della banner blindness (cecità ai banner). Ma se un contenuto è interessante e coinvolgente, e ben inserito nel flusso di informazioni che si hanno davanti, c’è una probabilità estremamente maggiore di riuscire a catturare l’attenzione dell’utente.

Un annuncio native è una pubblicità contestuale, visivamente simile al contenuto della pagina nella quale viene inserito; un esempio sono gli
annunci “in-feed” che appaiono nei social media, oppure i suggerimenti di contenuti correlati in coda a un articolo di giornale o al post di un blog.

Sfrutta le maggiori testate editoriali

Attraverso i circuiti che si occupano di native, i tuoi annunci possono trovare spazio nei siti web delle più importanti testate editoriali, e in portali di informazione tematici con migliaia di accessi al giorno. In fase di pubblicazione dell’annuncio verranno impostati alcuni parametri generali per garantire la maggiore attinenza possibile con la pagina in cui apparirà; successivamente, l’annuncio verrà monitorato per individuare i posizionamenti, eliminare quelli non rilevanti e ottimizzare gli altri.

Anche nel settore turistico il native advertising ha la sua applicazione: lo abbiamo sperimentato per iniziative di promozione territoriale che difficilmente avrebbero avuto la giusta diffusione con altri tipi di campagne, con ottimi risultati e costi contenuti.

Cosa ottieni con il native advertising?

  • Ti inserisci in un flusso di informazioni già esistente, senza interromperlo

 

  • Aumenti la reputazione grazie al co-branding con testate editoriali autorevoli

 

  • Abbatti i costi: un annuncio native è di gran lunga più economico rispetto ad altri canali

Servizi correlati

Facebook Ads

Sfrutta gli annunci in-feed con una campagna Facebook.

Google Ads

Fatti trovare facilmente da chi ti cerca su Google.